Davide Rondoni

Davide Rondoni

Sulle orme di Mario Luzi e Giovanni Testori, indagatore dei poeti maledetti, più volte traduttore di Charles Baudelaire, Arthur Rimbaud, Charles Péguy, William Shakespeare – e a sua volta tradotto in vari paesi del mondo, in volume e rivista –, Davide Rondoni è una delle voci più autorevoli del panorama letterario italiano contemporaneo. Nato a Forlì nel 1964, ha pubblicato numerose raccolte di poesia e saggi con diversi editori, ottenendo premi importanti, e si è misurato anche con la prosa (il romanzo Se tu fossi qui, edito da San Paolo nel 2015, ha vinto il Premio Andersen come miglior libro per ragazzi oltre i 15 anni). Fondatore del Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna e della rivista “clanDestino”, che dirige, collabora con alcuni quotidiani nazionali come editorialista ed è autore di teatro, cinema, documentari e programmi di poesia in televisione.