Maddalena Fingerle

Maddalena Fingerle

Di cognome tedesco, ma di lingua italiana, Maddalena Fingerle, germanista e italianista, non poteva non affrontare il tema dell’identità linguistica. Al centro di Lingua Madre (Italo Svevo, 2021) – vincitore, tra i molti, del Premio Calvino e delle sezioni under 35 dei premi Comisso e Flaiano – si staglia infatti la figura di Paolo Prescher, bolzanino bilingue ossessionato dalle “parole sporche” che non dicono ciò che dovrebbero. Lei invece con le parole ha un ottimo rapporto, e riesce a combinarle per dar vita a saggi e racconti: tra le sue pubblicazioni le monografie su Torquato Tasso e Giovan Battista Marino Lascivia mascherata (De Gruyter, 2022) e L’Adone non è noioso (Italo Svevo, 2023) e il racconto Una proposta stronza (Tetra, 2022). Pudore (Mondadori, 2024) è il suo secondo romanzo.