Mario Desiati

Mario Desiati

In quante città vivono gli “spatriati”? Mario Desiati è originario di Martina Franca (Taranto), risiede a Roma ma ha vissuto a lungo a Milano, Bari e Berlino. Esordisce nella narrativa nel 2003 con Neppure quando è notte (Pequod). Seguono, tra gli altri, Vita precaria e amore eterno (2006), Ternitti (2011), Il libro dell’amore proibito (2013, Mondadori come i precedenti), Candore (Einaudi, 2016). Ha curato alcune antologie di autori italiani per l’editore tedesco Wieser Verlag. Nel 2021 pubblica Spatriati (Einaudi), fotografia di una generazione che non solo “è andata via” ma si ritrova anche “fuori da un’idea comune”. Alimentato dal passaparola, il successo del romanzo cresce gradualmente fino alla vittoria del Premio Strega nel 2022. Cura e dirige la collana di narrativa italiana Nonsololimoni per Nonsolo Verlag.